CCNL Energia e Petrolio: aspetti economici del rinnovo

//CCNL Energia e Petrolio: aspetti economici del rinnovo

CCNL Energia e Petrolio: aspetti economici del rinnovo

tabellare del CCNL Energia e Petrolio, con l’annullamento delle differenziazioni salariali previste a tutt’oggi:

inflattivi, come voce compensativa degli scostamenti negativi o positivi tra inflazione prevista e inflazione reale, permettendo di semplificare l’impatto delle verifiche e di avere certezza dei costi e dei trattamenti contrattuali previsti dal CCNL.
L’Elemento Distinto della Retribuzione (E.D.R.) e erogato per il numero di mensilità previste dal CCNL, secondo gli importi riportati nella tabella dedicata.
L’E.D.R. è riconosciuto negli importi definiti indipendentemente dalle assenze del lavoratore, nel corso del mese, salvo i casi che non comportino alcuna retribuzione in capo ai datore di lavoro per l’intero mese.
Gli importi mensili dell’Elemento Distinto della Retribuzione (E.D.R.) alle diverse scadenze e valido per i trattamenti economici minimi del CCNL e del settore industria gas

Livello

EDR dall’1/1/2020

EDR dall’1/1/2021

1 20,70 13,80
2 18,74 12,45
3 16,97 11,32
4 15,00 10,00
5 13,15 8,77
6 11,44 7,63

Uscita turno

E’ prevista l’uscita dal turno al verificarsi delle seguenti condizioni:
– decisione della direzione aziendale
– permanente inidoneità, accertata da istituti di diritto pubblico, per grave malattia, che comporti l’utilizzo in attività non in turno.
Per i lavoratori a più alta anzianità di attività prestata in turno, verrà riconosciuto ad personam un importo in cifra, secondo la seguente tabella, calcolato sulla media dei compensi complessivi dei 3 anni precedenti, percepiti per lavoro in turno. Con l’applicazione del nuovo sistema di compensi per il lavoro in turno alla voce variabile dovrà/aggiungersi la voce “Edr ex turni” ove presente.

Periodo di permanenza in turno

Percentuale

20 anni 35%
25 anni 50%
30 anni 65%
35 anni 80%

Ogni importo riconosciuto ai sensi dei precedenti commi viene comunque a cessare al momento della maturazione dei requisiti per la pensione anticipata o di vecchiaia.
Per i dipendenti usciti dal turno, le aziende attueranno percorsi formativi finalizzati alla riconversione professionale.
La suddetta indennità verrà a cessare al momento della maturazione dei requisiti per la pensione anticipata o vecchiaia e sarà assorbita esclusivamente in caso di reinserimento in lavoro in turno.
Restano confermate le condizioni di miglior favore derivanti da accordi locali.

Previdenza complementare

Si richiamano gli accordi nazionali, lo statuto di Fondenergia e le relative disposizioni regolamentari (cfr. Allegati).
Le Parti concordano sull’opportunità di consentire ai dipendenti l’iscrizione a Fondenergia a partire dalla data di assunzione. Ciò al fine di agevolare il loro immediato accesso alla previdenza complementare.
Ai lavoratori assunti dovrà essere consegnata l’apposita modulistica ai fini dell’adesione alla previdenza complementare che dovrà essere riconsegnata con l’accettazione o meno dell’iscrizione.
Contribuzioni dovute a Fondi di previdenza complementare
Dall’1/1/2017, per i nuovi iscritti a Fondenergia, ivi compresi i lavoratori con prima occupazione antecedente il 29/4/1993, il conferimento del trattamento di fine rapporto maturando sarà pari al 100%.
Le aliquote contributive da computarsi sulla retribuzione utile per il calcolo del T.F.R sono fissate nelle seguenti misure:

 

A carico Azienda

A carico lavoratore

 

Laddove le quote a carico azienda siano già superiori alle suddette percentuali si applicheranno rispettivamente gli incrementi di: 0,075 e di 0,125 sulla quota contributiva a carico aziendale già applicata.
E’ esclusa ogni sovrapposizione tra la disciplina nazionale e quella aziendale della materia eventualmente regolamentata da accordi aziendali che si intendono confermati.
Le Parti convengono di arrotondare le quote di iscrizione al fondo di previdenza complementare a 15,00 euro complessive, di cui 12,0 a carico delle aziende e 3,00 euro a carico dell’aderente. Ciò al solo fine di agevolare la contabilità amministrativa del fondo stesso.


















Fonte

2019-09-25T10:00:17+00:0025 Settembre 2019|