firmato accordo sul fabbisogno del personale

//firmato accordo sul fabbisogno del personale

firmato accordo sul fabbisogno del personale

Sottoscritto, in data 19/11/2019, tra ANAS SpA e FILT-CGIL, FIT-CISL, UILPA ANAS, FEDERAZIONE UGL VIABILITÀ E LOGISTICA, SADA – FAST – CONFSAL, SNALA – CISAL, un importante accordo sul fabbisogno del personale.

La Società ha illustrato gli obiettivi e rappresentato le linee guida che intende adottare, in merito ai quali avviare il confronto tra le parti, relativamente all’attivazione dei processi di implementazione degli organici, alla copertura dei posti resisi vacanti ed alla mobilità volontaria del personale in servizio.
Con tale accordo viene sancita la predisposizione di un piano dei fabbisogni pluriennale, da programmarsi in relazione agli obbiettivi aziendali (piano industriale, contratto di programma) ed ai processi di internalizzazione condivisi, che, correttamente applicato, consentirà di superare l’attuale condizione, ancora caratterizzata da interventi parziali, che non hanno neppure interessato l’insieme della realtà aziendale.
A tal fine hanno convenuto di:
a) effettuare una prima verifica delle esigenze prioritarie registrate nel settore tecnico e di esercizio, da definirsi entro il 31/12/2019, contestualmente al completamento dei processi di mobilità e selezione del personale avviati, attraverso la promozione dei necessari processi assunzionali, anche al fine di prevedere idonee soluzioni alle vertenze territoriali attivate in materia;
b) utilizzare le graduatorie degli idonei scaturite dalle selezioni promosse attraverso la pubblicazione di bandi sul sito istituzionale, per il reperimento delle figure professionali di capo cantoniere e cantoniere apprendista, fino ad esaurimento delle medesime;
c) avviare la definizione del fabbisogno delle risorse minime necessarie per l’applicazione del nuovo modello organizzativo territoriale adottato, anche sulla base dei confronti da effettuarsi a livello territoriale, da verificare comunque a livello nazionale, con l’obiettivo di avviare tutti gli strumenti necessari utili al reperimento di risorse umane;
d) effettuare una contestuale verifica sui programmi di assunzione del personale stagionale, anche in relazione alle modalità di reclutamento, da realizzarsi secondo indirizzi omogenei;
e) definire in modo congiunto i programmi pluriennali dei fabbisogni nazionali, anche scaturenti dai modelli organizzativi adottati, previa attivazione dei confronti in sede di contrattazione decentrata, con l’obbiettivo di poter avviare le successive fasi utili al reclutamento del personale.
Contestualmente alla predisposizione dei programmi assunzionali saranno valutate in modo congiunto le esigenze formative rilevate, anche a livello territoriale, con particolari riferimento a quelle inerenti la salute e sicurezza sul lavoro.



Fonte

2019-11-27T10:00:16+00:0027 Novembre 2019|