GAS e ACQUA : rinnovato il CCNL

//GAS e ACQUA : rinnovato il CCNL

GAS e ACQUA : rinnovato il CCNL

Sottoscritto, il 7/11/2019, tra UTILITALIA, ANFIDA, ANIGAS, ASSOGAS, IGAS e FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL, UILTEC-UIL, il rinnovo del CCNL del Settore Gas-Acqua

Il contratto decorre dall’1/1/2019 ed avrà vigore fino a tutto il 31/12/2021. Le Parti si danno atto che le modifiche apportate ai singoli istituti contrattuali nonché gli istituti di nuova regolamentazione decorrono dalla data di scioglimento della riserva delle Parti stipulanti entro il mese corrente.

Incremento dei minimi (TEM)
Le Parti si danno atto che la prima tranche comprende la quota di produttività di 7,5 euro destinata dal CCNL 18/5/2017 all’incremento dei minimi secondo il meccanismo ivi previsto, come sopra precisato.

Viene quindi riportato il valore dei nuovi minimi tabellari integrati per ciascun livello di inquadramento alle decorrenze indicate, come da tabella degli aumenti parametrati che segue.

AUMENTI DEI MINIMI

Livello

Parametro

Decorrenze

1/12/2019

1/9/2020

1/9/2021

Q 200,74 36,35 39,16 41,96
8 181,29 32,83 35,37 37,89
7 167,50 30,33 32,68 35,01
6 153,69 27,83 29,98 32,12
5 139,96 25,35 27/30 29,25
4 131,42 23,80 25,64 27,47
3 122,95 22,27 23,99 25,70
2 111,15 20,13 21,68 23,23
1 100,00 18,11 19,51 20,90

Livello

Minimo all’1/12/2019

Minimo all’1/9/2020

Minimo all’1/9/2021

Quadro 3.002,70 3.041,86 3.083,82
8 2.711,64 2.747,01 2.784,90
7 2.505,39 2.538,07 1 100,00 69,67

Tale importo, già comprensivo di qualsiasi incremento retributivo riferibile al periodo 1/6/2019-30/11/2019, è escluso dalla base di calcolo del TFR ed è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti retributivi diretti ed indiretti, di origine o legale contrattuale ed è quindi comprensivo degli stessi.

L’importo forfettario, per le quote spettanti, è corrisposto in unica soluzione con la retribuzione del mese di dicembre 2019, in misura pari ad 1/6 per mese intero di servizio prestato da ciascun lavoratore nel periodo sopra indicato; si intende per mese intero la frazione di mese pari o superiore a 15 giorni.

Welfare
A decorrere dall’1/7/2020 la quota destinata ai finanziamento del welfare contrattuale di settore è incrementata di un importo ulteriore pari a 5,00 euro per ogni mensilità imponibile. La ripartizione della suddetta quota tra l’incremento della contribuzione a carico azienda in favore dei lavoratori iscritti ai Fondi di Previdenza complementare negoziali di settore ed il finanziamento di altri istituti di welfare contrattuale, anche di nuova istituzione, sarà oggetto di accordo tra le Parti, anche a livello di singola associazione, entro il 30/6/2020.

Produttività
La quota di incremento destinata alla pattuizione di elementi retributivi da collegare ad incrementi di produttività/redditività/competitività è annuale ed è stata quantificata considerando in essa anche i riflessi sugli istituti retributivi diretti ed indiretti, di origine legale o contrattuale, ed è quindi comprensiva degli stessi. L’importo sarà utilizzato per la definizione/incremento dei premi di risultato nel periodo considerato, secondo i criteri da definire in sede di contrattazione aziendale.
Il valore di ciascun scaglione della quota sarà annualmente erogato a livello aziendale, in caso di raggiungimento degli obiettivi di produttività/redditività/competitività, sotto forma di “una tantum” secondo le modalità definite negli specifici accordi aziendali ed in linea con la legislazione vigente sui premi di risultato. Resta inteso che Se quote indicate per ciascun anno di competenza saranno erogate, ricorrendone i presupposti stabiliti dalla contrattazione aziendale, nell’anno successivo.

Decorrenza

2020

2021

Importo complessivo su parametro medio 143,53  
















Fonte

2019-11-13T13:00:15+00:0013 Novembre 2019|