Gruppo FS Italiane: accordo sul PdR 2019

//Gruppo FS Italiane: accordo sul PdR 2019

Gruppo FS Italiane: accordo sul PdR 2019

Sottoscritto, il 21/10/2019, tra il Gruppo FS Italiane e le OO.SS. FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGL TAF, SLM FAST CONFSAL e ORSA FERROVIE, l’accordo sul Premio di Risultato 2019, erogazione giugno 2020

Il Gruppo FS Italiane, ai fini di cui al presente accordo, è costituito da: FS Italiane SpA, RFI SpA, Trenitalia SpA, Ferservizi SpA, Italferr SpA, FS Sistemi Urbani srl, Italcertifer SpA, Mercitalia Logistics SpA, Mercitalia Rail srl, Nugo SpA, Crew srl, FS Technology SpA e Fondazione FS Italiane.

Importo Pdr
L’importo complessivo lordo dei Premio di Risultato per l’anno 2019 è fissato nei valori di seguito indicati per ciascun livello professionale per tener conto del diverso apporto professionale con il quale i lavoratori interessati hanno contribuito al raggiungimento dei risultati del Gruppo e di ciascuna Società:

Livelli professionali

Importi lordi

Q1 1.060,00
Q2 970,00
A 920,00
B 880,00
C 830,00
D 780,00
E 720,00
F 660,00

Il Premio di Risultato spetta al personale occupato nell’anno 2019 nelle Società cui si applica il presente accordo.

L’importo spettante a ciascun lavoratore terrà conto dell’incidenza delle assenze (ad eccezione delle ferie, ex festività, congedo di maternità/paternità, permessi legge n. 104/1992, donazione sangue, infortunio sul lavoro, permessi sindacali e per gli RLS retribuiti) consuntivate nell’anno 2019 che non concorrono al calcolo del Premio.
In caso di assunzione o cessazione in corso d’anno, l’importo spettante a ciascun lavoratore è riconosciuto pro-quota in ragione dei mesi di servizio effettivamente prestati, con arrotondamento a mese intero della frazione superiore a 15 giorni.
Per il personale a tempo parziale il premio sarà inoltre riproporzionato in rapporto alla prestazione resa.
Il Premio di Risultato non spetta al personale responsabile di microstruttura organizzativa che nell’anno 2019 sia interessato dai sistemi di incentivazione individuale.
Il Premio di Risultato non spetta al personale cessato dal servizio a partire dall’1/1/2019 che abbia sottoscritto un verbale di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro in sede sindacale presso le Associazioni territoriali di Confindustria o presso gli Ispettorati Territoriali del Lavoro.

Gli importi del Premio di cui al presente accordo non avranno riflessi su alcun istituto contrattuale o di legge.
L’erogazione del Premio di Risultato avverrà con te competenze del mese di giugno 2020.

Importo del Pdr destinato al welfare
L’importo dei Premio potrà essere destinato in tutto o in parte, per scelta del lavoratore e a condizione che lo stesso abbia diritto alla detassazione ai sensi di legge, secondo le modalità definite dal l’azienda, alle forme di welfare indicate:
– al Fondo pensione Complementare Eurofer;
– agli ulteriori servizi di welfare presenti sul portale aziendale.
L’importo del Premio destinato al welfare sarà incrementato di un contributo a carico azienda pari al 10%.
Le parti si danno atto che le somme corrisposte a titolo di Premio di Risultato, qualora sostituite per scelta del lavoratore con le erogazioni welfare, non concorrono, nel rispetto dei limiti indicati, a formare il reddito da lavoro dipendente, né sono soggetti all’imposta sostitutiva disciplinata dall’art. 1, comma 182, della legge n. 208 del 28 dicembre 2015.
Qualora il lavoratore non abbia utilizzato tutto o parte delle somme di cui al sopra (welfare), gli importi residui saranno destinati al Fondo Pensione Complementare Eurofer.



Fonte

2019-10-26T13:00:16+00:0026 Ottobre 2019|